Dignità della persona, onestà, trasparenza, innovazione, qualità, responsabilità sociale, sono i valori in cui Proel si identifica e si riconosce nelle proprie azioni. Nel contesto odierno, Proel opera in orizzonti complessi ed in continua e costante evoluzione, ecco perché definendo con chiarezza i propri valori ribadisce con forza sul mercato la propria identità e la propria cultura. Il presente Codice Etico è lo strumento fondamentale nella divulgazione e nella comprensione dei principi aziendali unitamente alla responsabilità che Proel si assume sia verso l’esterno, che verso l’interno. Attraverso di esso, Proel esplicita lo scopo e il fine comune dell’attività degli individui e dei gruppi che collaborano all’interno dell’organizzazione e che intrattengono relazioni esterne per essa, regolamentandone l’azione.

Introduzione

L’Etica (Che cosa è?)

L’etica è disciplina filosofica che ha per oggetto l’azione umana, i valori e le norme a cui essa si conforma o dovrebbe conformarsi. Esprime l’insieme di norme di condotta, sia pubblica che privata, seguite da una persona o da un gruppo di persone. Usata in molti contesti indica sempre una riflessione su regole e principi da seguire nella vita pratica. Un comportamento etico è guidato dal riconoscere l’altro in quanto tale, dall’agire di concerto e dall’iniziare a costruire forme di convivenza all’altezza della nostra dignità, li dove si può essere se stessi nell’essere insieme.

L’etica applicata alla realtà aziendale

Quando la riflessione sull’etica si sposta dall’agire individuale ad un più ampio ambito organizzativo e di business, il concetto di responsabilità e consapevolezza individuale si lega inevitabilmente a quello della responsabilità sociale e d’impresa. Per Proel la responsabilità sociale d’impresa si traduce nella capacità di integrare le proprie attività di business con il rispetto e la tutela degli interessi di tutti i partner, di tutti gli stakeholder e di tutti gli individui con cui si relaziona.

Proel addotta un comportamento socialmente responsabile, monitorando e rispondendo alle attese economiche, ambientali, sociali di tutti i portatori di interessi, cogliendo anche l’obiettivo di conseguire un vantaggio competitivo e di massimizzare i ritorni di lungo periodo.

La Mission di Proel

Proel è profondamente legata al contesto che ha permesso la sua crescita e radicato nel suo territorio, ma in pochi anni si è sviluppata come un’autentica impresa internazionale.

La forza competitiva di Proel è fondata sulle capacità tecnologiche e di ricerca, sul design, sulle qualità, la coesione e le competenze professionali delle risorse umane utilizzate, sull’attenta gestione finanziaria. Proel, inoltre, attribuisce elevata priorità al continuo miglioramento della qualità e dell’impatto ambientale e sociale dei processi e dei prodotti.

Al centro degli interessi di Proel vi è la creazione di un circolo virtuoso, basato sulla fiducia e sulla soddisfazione dei clienti e degli utilizzatori dei prodotti e dei servizi offerti, presenti e futuri, sul senso di appartenenza dei collaboratori, sulla presenza continua nel territorio e sulla vicinanza concreta ai bisogni della collettività, operando nel rispetto delle esigenze e delle aspettative degli stakeholder.

La volontà di Proel è quella di finanziare la costante crescita con una creazione di valore adeguata, nell’interesse degli azionisti, dei clienti, dei collaboratori e nel rispetto delle comunità nelle quali Proel opera.

L’obiettivo principale che Proel si pone è diventare un punto di riferimento, a livello mondiale, nei settori dell’audio, del lighting, dell’istallazione professionale e dell’accessoristica per l’intrattenimento. Obiettivo che può essere raggiunto grazie anche ad un orientamento etico che si traduca in norme di comportamento per le azioni imprenditoriali e di sviluppo.

I valori

I nostri valori

Operando sul mercato, Proel si sente chiamata a confrontarsi con esso, credendo fermamente nell’attitudine che i meccanismi del mercato hanno di generare efficienza, crescita economica e ricchezza. Nel momento in cui Proel pone come obiettivo il raggiungimento di traguardi ambiziosi e la realizzazione della propria mission sente, con urgenza, la necessità che questi siano raggiunti nel rispetto di alcuni valori fondamentali, che grazie a questo Codice sono esplicitati ed entrano a far parte della relazione che vuole intrattenere con tutti i suoi stakeholder. Riconoscere il valore delle aspettative di tutti i soggetti che hanno direttamente o indirettamente una relazione con Proel è un’operazione che ha a che fare, strettamente, con l’etica (“business is nothing without ethics”), che acquista senso nella relazione con l’altro, al quale si riconoscono diritti e dignità in un contesto in cui siano chiari i valori di riferimento.

Proel, con questo Codice, rende espliciti i valori su cui credere e sui quali vuole impegnarsi. Questi valori sono le “lenti” attraverso le quali osservare ed interpretare tutte le situazioni, ma costituiscono anche i criteri di bilanciamento degli interessi e di valutazione dei comportamenti.

I valori fanno parte della storia ricca e complessa di Proel, fin dalla sua nascita. La loro realizzazione, condivisa e vissuta, è definita come l’obiettivo cui tendere. La consapevolezza e la loro dichiarazione esplicita innalza il livello di coerenza cui ognuno appartenente alla sfera Proel è chiamato per meritare sempre più la fiducia di tutti gli interlocutori.

I Valori di riferimento Proel

Centralità della persona

Proel promuove il valore della persona attraverso il rispetto dell’integrità fisica, culturale e morale nonché della dimensione di relazione con gli altri. La persona guida il modo di agire di Proel, utilizzando l’ascolto e il dialogo come leve di miglioramento continuo sia della proposta di soluzioni alla clientela, sia della professionalità e della competenza delle persone che lavorano all’interno. Inoltre, Proel si rende conto che le persone ed il loro talento sono alla base del proprio successo, favorendo un ambiente di lavoro privo di pregiudizi che rispetti la personalità e la dignità di ciascuno.

Creazione di valore

Proel cerca di perseguire l’eccellenza nel servire i propri clienti con l’obiettivo di creare valore per gli azionisti e gli stakeholder, soddisfacendo le attese di remunerazione del capitale investito e di sostenibilità dell’investimento nel tempo.

Onestà, integrità, trasparenza

L’onestà rappresenta il principio fondamentale per tutte le attività di Proel, le sue iniziative, i suoi prodotti, i suoi rendiconti e le sue comunicazioni e costituisce elemento essenziale nella gestione aziendale. I rapporti con gli stakeholder devono essere improntati a criteri e comportamenti di correttezza, coerenza, lealtà e reciproco rispetto. Proel si impegna a dialogare in modo chiaro, trasparente, accurato e tempestivo con tutti i propri stakeholder. Gli obiettivi vengono perseguiti con correttezza e responsabilità, mantenendo una condotta improntata al rispetto delle regole e dell’etica professionale, assicurando indipendenza di giudizio nel nostro sistema di relazioni. Inoltre, la trasparenza della comunicazione, dei contratti e dei criteri che sono alla base dei comportamenti, è fondamentale per consentire a tutti gli interlocutori di Proel di fare scelte autonome e consapevoli.

Fiducia

La fiducia è un altro valore portante dell’attività Proel. È necessario ricercarla e accrescerla, sia nel rapporto con i clienti, ai quali si deve dare la certezza di trovare nel tempo una risposta adeguata ai loro bisogni, sia nel rapporto con i collaboratori, ai quali offrire un ambiente di lavoro che valorizzi la loro professionalità, sia nella relazione con la società nel suo insieme, per la quale Proel intende essere un partner affidabile per una crescita responsabile e sostenibile

Riservatezza

Le informazioni relative a tutti gli stakeholder sono trattate da Proel nel pieno rispetto della riservatezza. La violazione dei doveri di riservatezza da parte di dipendenti o collaboratori inficia gravemente il rapporto fiduciario con l’azienda e può determinare l’applicazione di sanzioni disciplinari o contrattuali. Tutti coloro che operano a qualsiasi titolo per conto di Proel sono tenuti a mantenere la massima riservatezza e, quindi, a non divulgare o richiedere indebitamente notizie sui progetti per i clienti, sul know how, sulle operazioni aziendali e, in generale, su tutte le informazioni apprese in ragione della propria funzione lavorativa. Costituiscono, inoltre, informazioni riservate tutte le notizie la cui diffusione e utilizzazione possa provocare un pericolo o un danno a Proel e ai suoi clienti e/o un indebito guadagno nel collaboratore. La riservatezza significa anche, nella sua accezione più propriamente etica, il rispetto per i propri colleghi e per le loro scelte. A volte nelle realtà aziendali si dà voce a parole sterili ed inutili, ad un “si dice” che può turbare la persona destabilizzando l’equilibrio interpersonale e di conseguenza quello aziendale. Tutti coloro facenti parte di Proel sono chiamati ad instaurare un clima in cui tutti siano preservati da dicerie, offese, malintesi, esplicitati e non, per costruire e vivere un clima aziendale che sia di dialogo, comprensione, scevro da ogni presunzione pregiudiziale.

Eccellenza professionale e coraggio intellettuale

Proel mira ad un continuo e costante miglioramento della qualità, innovazione tecnologica e design per propri prodotti, al perfezionamento dei propri servizi e dei canali di contatto; promuove lo sviluppo personale e professionale dei collaboratori e si impegna a migliorare l’efficienza dell’organizzazione; cerca coraggiosamente di indicare al cliente la soluzione migliore tra le possibili. Proel è orientata al risultato ed i suoi progetti creano valore grazie all’impatto duraturo e tangibile sul cliente, e ama scommettere sulle competenze per lo sviluppo di strategie vincenti interpretando il cambiamento con determinazione e fiducia.

Dedizione al cliente

I collaboratori che fanno parte di Proel cercano sempre di creare un sincero spirito di partnership con i clienti, per condividere problemi ed attese, tanto che le sfide al cambiamento che i nostri clienti intraprendono diventano le sfide di Proel stessa; coinvolgono l’intera struttura aziendale nello sviluppo e nel successo degli interventi, stabilendo con i clienti rapporti di fiducia capaci di durare nel tempo.

Tutela del lavoro

Proel garantisce la libertà di associazione dei lavoratori e riconosce il diritto alla contrattazione collettiva. Si impegna a non usufruire sia del lavoro forzato e obbligatorio, sia del lavoro minorile. Rifiuta ogni forma di discriminazione in base all’età, al sesso, alla sessualità, allo stato di salute, alla razza, alla nazionalità, alle opinioni politiche, all’appartenenza sindacale e alle credenze religiose. Ripudia ogni forma di discriminazione nelle politiche di assunzione e nella gestione delle risorse umane. Riconosce come valore fondamentale la diversità di culture e dei talenti che vuole attrarre per far crescere persone con doti di leadership, passione per i prodotti, curiosità intellettuale e spirito critico. Proel si impegna a impedire ogni forma di mobbing e di sfruttamento del lavoro, e a riconoscere nel merito, nelle prestazioni di lavoro e nelle potenzialità professionali i criteri determinanti per gli sviluppi retributivi e di carriera.

Appartenenza

Questo valore rappresenta l’orgoglio di lavorare con Proel, condividendo i medesimi obiettivi ed avendo lo stesso spirito di sincera dedizione verso il cliente interno ed esterno. L’appartenenza è indice del clima aziendale e dello ”stile Proel”. È il generare soluzioni per i clienti attraverso la collaborazione, l’ascolto reciproco e la valorizzazione del contributo di ciascun membro del team-work, condividendo in maniera sistematica le esperienze maturate e il know how generato.

Responsabilità sociale

Proel crede che la propria attività imprenditoriale, per potersi qualificare come eticamente responsabile, debba perseguire modelli di produzione che rispettino e salvaguardino i diritti umani, le capacità rigenerative della Terra e il benessere delle comunità, promuovendo lo sviluppo umano in modo equo e sostenibile. Nella strategia di crescita si intende perseguire un valore solido e sostenibile sotto il profilo economico e finanziario, sociale e ambientale, costruito in un orizzonte di lungo periodo sulla fiducia dei clienti, sulla motivazione dei collaboratori e sul rapporto responsabile e costruttivo col sistema paese.

Rispetto delle leggi, dei codici e regolamenti vigenti

Proel reputa il rispetto delle normative nazionali e internazionali come condizione vincolante e imprescindibile del proprio agire. L’impegno è di fare un’attenta opera di prevenzione sulla consumazione di illeciti, di rispettare tali normative nonché le prassi generalmente riconosciute.

Innovazione tecnologica

Proel stimola e favorisce un adeguamento ai più moderni standard tecnologici e alle tecniche innovative – dal campo informatico a quello ingegneristico, dal logistico ai trasporti e così via – che permettano miglioramenti in termini di efficienza ed efficacia. Per questo scopo, sono costanti gli investimenti che Proel garantisce, in termini di risorse finanziare e umane, grazie anche ad un continuo monitoraggio e aggiornamento sui perfezionamenti disponibili.

Mentalità multisettoriale, flessibilità, visione a lungo termine

Nell’attuale contesto economico e sociale, è impossibile essere presenti in termini di leadership non rispettando i criteri di flessibilità, sia nel senso di capacità di adeguarsi in maniera pronta ed attiva alle problematiche diverse e alle situazioni, sia nel senso di avere una visione il più possibile open minded e un approccio multiskilled nel momento di affrontare le quotidiane criticità, le continue sfide. Proel, quindi, ricerca nei propri collaboratori, e stimola, comportamenti virtuosi dove siano stabilmente applicati i principi dell’agire in maniera flessibile, attraverso lo sviluppo e l’attuazione – partendo dalle proprie peculiarità e competenze – di una mentalità capace di visioni multisettoriali, tenendo sempre come punto di riferimento, oltre alle esigenze di breve e medio termine, il conseguimento degli obiettivi di lungo termine, con una visione strategica.

Legame con il territorio e multiculturalità

Proel ritiene che essa sia il frutto del suo territorio, delle sue risorse sane e positive, dell’impegno di tante persone profuso per la costruzione di un patrimonio importante in termini di risorse materiali ed intangibili. Allo stesso modo, nell’attuale contesto economico e sociale, vede nella multiculturalità un imprescindibile modo di crescere guardando al mondo e al futuro, nell’ottica di un continuo arricchimento scaturito da un costruttivo confronto.

Norme e standard di comportamento

Principi di condotta nella relazione con gli stakeholder

I rapporti con gli stakeholder, a tutti i livelli, devono essere improntati a criteri comportamentali di assoluta e totale correttezza, collaborazione, lealtà e reciproco rispetto. Proel considera come propri stakeholder: i finanziatori, gli amministratori, i sindaci, i dipendenti, i collaboratori esterni, i clienti, i fornitori, i concorrenti, la Pubblica Amministrazione, gli utilizzatori dei prodotti, le comunità locali, i mass-media, le associazioni, gli enti.

Marketing e Comunicazione

Proel assicura le condizioni necessarie affinché i suoi prodotti possano contribuire a diffondere la passione e l’entusiasmo per la musica e per il mondo ad essa circostante, nella continua ed incessante ricerca di applicazioni tecnologiche migliorative. Tutte le attività di marketing saranno tese, alla promozione delle divisioni di Proel e dei prodotti.

Proel considera quindi, tutti gli acquirenti dei prodotti come veri e propri interlocutori; protagonisti di un dialogo in cui hanno il diritto di ricevere tutte le informazioni necessarie per compiere una scelta consapevole al momento dell’acquisto, e non ritenuti solamente come semplici “consumatori” di prodotti.

Si ha quindi il dovere di garantire a tutte le persone una relazione basata sulla fiducia, sulla lealtà e sull’imparzialità, prendendo in considerazione tutte le esigenze cognitive, conoscitive, affettive di cui necessitano in una costante attenzione per i bisogni dell’altro. Ecco perché la comunicazione di Proel, verso il cliente interno ed esterno sarà sempre rispettosa della centralità della persona con tutto il suo articolato sistema di bisogni fisici, psicologici, culturali e affettivi. Inoltre la logica di mercato non dovrà mai ostacolare la piena trasparenza informativa relativamente a contenuto e corretto utilizzo dei prodotti. Si rifiuteranno sempre tutti i messaggi volgari, contraddittori, incerti o ambigui lesivi il dialogo con gli stakeholder e neganti i valori in cui Proel crede.

Informazione e controlli interni

Tutte le attività di informazione e di dialogo con gli stakeholder devono avere caratteristiche di chiarezza, trasparenza, tempestività, completezza e coerenza, nel rispetto del diritto all’informazione.

Ogni dipendente è tenuto a collaborare affinché i fatti di gestione siano rappresentati correttamente e tempestivamente nella contabilità sulla base di informazioni veritiere, accurate, complete e verificabili. Ogni transazione e operazione è correttamente registrata, autorizzata, verificata, legittima, coerente e congrua. È compito di ogni dipendente far si che la documentazione di supporto sia facilmente rintracciabile e ordinata secondo criteri logici. Nessuna scrittura contabile falsa o artificiosa è stata mai inserita e mai lo sarà nei registri contabili di Proel per alcuna ragione. Nessun dipendente può impegnarsi in attività che determino un tale illecito, anche se su richiesta di un superiore.

Proel inoltre, riconosce la massima importanza al controllo interno, inteso come processo finalizzato ad agevolare la realizzazione di obiettivi aziendali, a salvaguardare le risorse, ad assicurare la conformità alle leggi ed ai regolamenti applicabili, a predisporre bilanci e dati economico-finanziari attendibili, veritieri e corretti. A fronte dell’importanza centrale del controllo, Proel ha creato e sviluppato nel tempo un insieme di strumenti, procedure e meccanismi idonei a gestire il funzionamento ed il monitoraggio dell’organizzazione. Consapevoli del fatto che il sistema di controllo interno rappresenta un elemento che caratterizza la buona gestione, ci impegniamo ogni giorno ad operare affinché la sensibilità delle risorse umane alla necessità del controllo possa essere accresciuta a tutti i livelli organizzativi. Inoltre gli amministratori, i sindaci, i dipendenti e collaboratori sono chiamati alla responsabilità dell’aggiornamento e gestione di un efficace sistema di controllo interno. Ecco perché la dirigenza non può limitare la propria partecipazione al sistema di controllo solo nell’ambito delle proprie competenze, ma si impegna a condividere valori e strumenti con ciascun collaboratore o collega.

Tutti sono responsabili della salvaguardia dei beni di Proel, siano essi materiali o immateriali, e del loro corretto utilizzo. È divieto utilizzare in modo improprio o danneggiare i beni e le risorse Proel e di consentire ad altri di farlo. Proel, inoltre, attua e attuerà sempre tutte le misure necessarie a prevenire ed evitare fenomeni di corruzione e concussione. Non è consentito il versamento di somme di denaro e l’esercizio di altre forme di corruzione allo scopo di procurare vantaggi diretti o indiretti a Proel stessa. È vietato accettare doni o favori da parte di terzi che oltrepassano le normali regole di ospitalità e cortesia.

Conflitto d’interesse

Proel per garantire la massima trasparenza, si impegna a non trovarsi in situazioni di conflitto d’interessi con dipendenti e loro familiari. Ciascun collaboratore che ritiene di trovarsi in una situazione di conflitto tra il proprio interesse personale, per suo conto o per conto di terzi e gli interessi di Proel, deve darne comunicazione immediata secondo l’opportunità, al proprio superiore, al Consiglio di Amministrazione, all’Organismo preposto al controllo e all’applicazione del presente Codice, restando valide le norme specifiche previste dal Codice Civile. Inoltre gli amministratori, i sindaci, i dipendenti e le altre persone o entità con possibilità oggettiva di influenzare le scelte di Proel, devono assolutamente evitare di utilizzare, anche solo implicitamente, la propria posizione per influenzare decisioni a proprio favore o favore di parenti, amici e conoscenti per fini prettamente personali di qualunque natura essi siano.

Omaggi, regalie e altre forme di benefici

Inoltre tutti gli amministratori, i sindaci, i dirigenti, i quadri ed ogni altro dipendente, non devono accettare, neanche in occasione di festività, regali ed altre utilità correlati alle loro attività professionali e che non siano di modico valore (come valore di riferimento: 50,00 euro). Tutti coloro che ricevano, direttamente o indirettamente, richieste o offerte di omaggi o benefici eccedenti l’importo di riferimento, deve essere autorizzato dal responsabile di direzione o dal superiore diretto, se dipendente, e deve darne comunicazione all’Organismo preposto al controllo dell’applicazione del presente Codice Etico. Gli amministratori, i sindaci, i dipendenti non chiedono per sé o per gli altri, né accettano regali o altre utilità da un subordinato o da suoi parenti. Il dipendente non offre regali o altre utilità a un sovraordinato o ai suoi parenti o conviventi, salvo quelli d’uso di modico valore.

In ogni caso, tutti coloro che lavorano con Proel si astengono da pratiche non consentite dalla legge, dagli usi commerciali o dagli eventuali codici delle aziende o dagli enti con i quali si hanno rapporti.

Attuazione e controllo del Codice Etico

Ambito di applicazione del Codice Etico

I destinatari del Codice Etico sono tutti coloro che, direttamente o indirettamente, stabilmente o temporaneamente, instaurano rapporti o relazioni con Proel e operano per perseguirne gli obiettivi. Gli amministratori,i sindaci, i dipendenti, i collaboratori esterni, i consulenti, i fornitori, i clienti sono invitati al rispetto del presente Codice Etico. Si consiglia, inoltre, ai principali fornitori e partner una condotta in linea con i principi generali del presente Codice, ritenendo questo aspetto di fondamentale importanza per perseguire un modello di produzione eticamente responsabile.

Tutti coloro che lavorano con e per Proel hanno l’obbligo di conoscere le norme, astenersi da comportamenti contrari ad esse, rivolgersi al superiore o all’Organismo preposto al controllo e all’attuazione del Codice Etico, per chiarimenti o denunce, collaborare con le strutture deputate a verificare le violazione e a non nascondere alle controparti l’esistenza di un Codice. Nei rapporti di affari, le controparti devono essere informate dell’esistenza di norme di comportamento e devono rispettarle.

Si cercherà, inoltre, di approfondire e aggiornare il Codice Etico al fine di adeguarlo all’evoluzione della sensibilità civile e delle normative di rilevanza per il Codice Etico stesso. Coloro che, all’interno di Proel, occupano posizioni di responsabilità sono invitati ad essere d’esempio per i propri dipendenti, a indirizzarli all’osservanza del Codice e a favorire il rispetto delle norme. Devono inoltre riferire all’Organismo preposto tutte le informazioni utili circa eventuali carenze nei controlli, comportamenti sospetti ecc., e modificare i sistemi di controllo della propria funzione su indicazione dell’Organismo stesso.

Organismo di Vigilanza

Proel si impegna a far rispettare le norme attraverso l’istituzione di un Organismo di Vigilanza, al quale demandare i compiti di vigilanza e monitoraggio in materia di attuazione del Codice Etico. L’Organismo si occuperà in particolare di:

L’Organismo di Vigilanza inoltre, ha il compito di segnalare, ai soggetti aziendali deputati all’irrogazione delle sanzioni, le violazioni commesse sia dai collaboratori interni che da quelli esterni della società ai relativi responsabili, proponendo l’adozione di adeguate misure disciplinari. È altresì suo compito segnalare all’organo dirigente e al Collegio sindacale le violazioni commesse dai collaboratori della Società.

Segnalazione delle violazioni del Codice Etico

Proel provvede a stabilire adeguati canali di comunicazione attraverso i quali i soggetti cointeressati possano rivolgere le proprie segnalazioni in merito all’applicazione o alle violazioni del Codice. L’Organismo preposto alla vigilanza in materia di attuazione del Codice stesso:

Il Codice Etico, ed ogni eventuale futuro aggiornamento, è approvato dal Consiglio di Amministrazione Proel. La responsabilità dell’aggiornamento del codice è attribuita all’Organismo di Vigilanza.

Comunicazione e diffusione del Codice Etico

Proel si impegna a favorire e garantire adeguata conoscenza del Codice Etico divulgandolo presso i soggetti cointeressati mediante apposite ed adeguate attività di comunicazione. Affinché chiunque possa uniformare i suoi comportamenti a quelli qui descritti, Proel assicurerà una continua sensibilizzazione dei valori e delle norme etiche contenuti nel Codice, mirate a creare condivisione sui contenuti.

Il Codice Etico viene pubblicato sul sito internet www.proel.com accessibile alla clientela ed ai soggetti interessati

Tutti i canali di comunicazione interna sono impegnati a diffondere con chiarezza i valori del Codice Etico con l’obiettivo di una sensibilizzazione capillare.

La segnalazione di eventuali inosservanze del presente Codice vanno indirizzate alla casella di posta elettronica [email protected] Proel garantisce a chi effettua segnalazioni in buona fede da qualsiasi forma di ritorsione, discriminazione o penalizzazione, assicurando loro la massima riservatezza, fatti salvi gli obblighi di legge.